IL CAMOUFLAGE

 

Istruzioni per correggere le imperfezioni

IL CAMOUFLAGE
Gli inestetismi cutanei, soprattutto quelli più visibili e pronunciati, possono creare un forte disagio psicologico, generare insicurezze e malesseri fino a condizionare negativamente la vita quotidiana. La soluzione c’è: basta nasconderli. Esistono infatti speciali cosmetici, dalle proprietà particolarmente coprenti, e pertanto ideali per mascherare le imperfezioni cutanee permanenti o transitorie, tramite tecniche dette “camouflage”, termine che deriva dall’unione delle due parole francesi camoufler (camuffare) e maquillage (trucco).  Con il trucco correttivo si vanno a mascherare gli inestetismi con un effetto naturale. Questo particolare make-up deve garantire una copertura perfetta, una lunga durata e allo stesso tempo deve essere di facile realizzazione. La tecnica deve essere veloce e facilmente riproducibile in modo da essere eseguita da chiunque, donne e uomini, ovunque, e tutte le volte che si ha necessità, ed applicato in ogni parte del corpo che necessiti un mascheramento. I prodotti per il camouflage non sono quindi normali cosmetici, essi infatti devono rispondere a una serie di requisiti che sono: il potere coprente, la varietà di colore, l’opacità, la lunga durata, la resistenza all’acqua e alle radiazioni solari, ma soprattutto la tollerabilità.
COSA CORREGGE
Gli inestetismi per cui si utilizza il camouflage possono essere le conseguenze di alcune patologie dermatologiche, come l’acne e le cicatrici da acne, la rosacea e la couperose, la vitiligine e la psoriasi. Ma anche imperfezioni cutanee transitorie, come i lividi, gli arrossamenti, le occhiaie o i gonfiori, o quelle permanenti, come gli angiomi, i nei, le macchie solari, il melasma, le cicatrici traumatiche, anche da ustioni, o quelle chirurgiche possono essere camuffate con il trucco correttivo. Oggi il campo di applicazione del camouflage si è esteso e viene utilizzato anche per coprire inestetismi temporanei o permanenti legati a interventi di chirurgia estetica e ricostruttiva, quali il lifting, la rinoplastica, la blefaroplastica, o quelli post-interventi dermatologici, come i filler, la dermoabrasione o il laser. E si ricorre spesso al camouflage anche per nascondere i tatuaggi.
L’ESECUZIONE
Prima di applicare il trucco è sempre consigliabile detergere la pelle. È bene usare un prodotto non aggressivo, con o senza risciacquo, che non alteri il film idrolipidico della superficie cutanea e ne preservi la funzione barriera. Dopo la detersione è fondamentale idratare la pelle con un prodotto in crema ad alta tollerabiltà, dalla texture leggera, o anche aggiungendo un siero concentrato, soprattutto se la pelle è particolarmente disidratata. Arriviamo finalmente alla fase trucco: per neutralizzare la discromia, ovvero renderla quasi invisibile, è necessario prima di tutto contrastarne il colore a livello ottico. Questo passaggio è importante anche per ridurre la quantità di make-up che servirà a coprirla nella fase successiva. Il contrasto avviene secondo la teoria della complementarietà dei colori: poiché colori opposti si annullano, il colore di partenza viene neutralizzato per effetto ottico. Si sceglie dunque un correttore di colore complementare e lo si applica tamponando con le dita o una spugnetta. Prima di scegliere il colore, va scelta la consistenza del prodotto: il correttore può essere in crema, liquido e in polvere. Quello in crema è l’ideale per le pelli secche e mature, quello fluido è adatto a tutti i tipi di pelle e si sfuma con estrema facilità, quello in polvere è consigliato per chi ha una pelle più grassa.
CORREGGERE CON I COLORI
Il correttore verde neutralizza le discromie di colore rosso: andrà perciò a contrastare couperose, rosacea, angiomi piatti, puntini rossi, eruzioni cutanee come i brufoletti, le cicatrici recenti e i capillari spezzati. Un piccolo trucco per chi soffre di couperose: basta aggiungere una piccola quantità di correttore verde in polvere alla propria crema idratante. E da subito il colorito sarà più luminoso e naturale. Il correttore color corallo neutralizza invece le discromie blu-viola e attenua l’eccesso di colorazione bruna: andrà quindi usato per correggere occhiaie, lividi ed ecchimosi, vene e capillari in evidenza, oltre alle macchie scure, che sono pigmentate. Anche il correttore giallo ha un naturale effetto di schiarimento della pelle ed è perfetto per mimetizzare le occhiaie dei coloriti più scuri e olivastri, senza però dare un effetto “pesante” come farebbe quello beige. C’è anche il correttore viola, che non è un correttore di imperfezioni, ma un correttore di tono. Si usa per illuminare un colorito spento, ma anche per attenuare il colorito tendente al giallo delle carnagioni più olivastre, o quello grigio di chi fuma. Serve anche a coprire le macchie gialle e le striature di un’abbronzatura non compatta. Infine, c’è il correttore rosa, che ha il potere di illuminare un volto stanco e affaticato, o semplicemente serve a contrastare il pallore dovuto alle luci artificiali.
IL FONDOTINTA PERFETTO
Dopo aver applicato il colore di contrasto, va sempre applicato un fondotinta specifico per camouflage, cioè coprente, a lunga durata, resistente all’acqua e alle radiazioni solari, ma soprattutto ad alta tollerabilità. Ovunque si trovi l’imperfezione, è importante uniformare l’area interessata dalla discromia con la cute circostante, dunque è importante scegliere la nuance di fondotinta il più simile possibile all’incarnato.  È altresì importante sceglierne la texture, cioè la consistenza, in base all’importanza del difetto da coprire: perciò lo sceglieremo stick o compatto, cioè più ricco di pigmenti, nel caso di inestetismi severi. Lo sceglieremo invece fluido, quindi più leggero, meno ricco di polveri, per correggere inestetismi di lieve e moderata entità. Il procedimento è semplice: basta prelevare una piccola quantità di prodotto con un pennello per make-up, o una spugnetta, oppure semplicemente con le dita, poi applicarla tamponando la zona da mascherare per fare fondere il prodotto sulla pelle. Ripetere, aggiungendo nuovo prodotto, se le imperfezioni sono ancora visibili, e poi stenderlo accuratamente, sfumando il bordo dell’area, in modo da uniformarla con il resto dell’incarnato, per un effetto finale senza linee di demarcazione.
Per finire, fissare il fondotinta con una cipria dalla consistenza leggera e impalpabile, tamponando delicatamente con un pennello, poi rimuovere l’eventuale eccesso con una velina.  Per completare il fissaggio, è bene vaporizzare l’area truccata con una soluzione fissante spray, o in mancanza d’essa, si può ricorrere al passaggio veloce di un cubetto di ghiaccio sulla zona truccata, come consigliano, in segreto, i make-up artist.

IN CASO DI VITILIGINE
In caso di vitiligine, gli autoabbronzanti possono aiutare a nascondere le chiazze di colore chiaro, diminuendo la differenza con le aree normalmente pigmentate. Oggi, per ovviare a questo inestetismo, si può ricorrere anche al trucco permanente o micro-pigmentazione: di fatto è un tatuaggio che va a coprire e colorare la parte depigmentata con il colore della pelle delle aree normalmente pigmentate. Questo trattamento va sempre fatto in inverno, perché il colore della pelle da prendere come riferimento deve essere quello invernale, e non quello dell’estate. Se si tatuasse la pelle bianca con il colore della propria pelle abbronzata, una volta sparita l’abbronzatura le zone tatuate risulterebbero più scure.
AVVERTENZE
Non utilizzare mai il camouflage su lesioni di origine infettiva, su dermatiti in fase acuta e in tutti i casi di ipersensibilità accertata verso i componenti dei cosmetici utilizzati.



 
 

Ti potrebbero interessare anche...

 
euphidra ombretto mono ambra

euphidra ombretto compatto

10,90 9,27
-15,00%
rilastil camoufl fond cccrpn20

rilastil

25,90 22,02
-15,00%
dermablend 3d 35 30ml

dermablend 3d 35 descrizione

26,99 22,94
-15,00%
avene couvrance fdt porcellana

couvrance fond de teint correcteur fluide

22,00 18,70
-15,00%
dermablend stick 45 45g

dermablend stick correttore

16,00 13,60
-15,00%
everon proteggi lab stick 4,8g

everon

6,00 5,28
-12,00%
 
 

Ti potrebbero interessare anche...

 
euphidra ombretto mono ambra

euphidra ombretto compatto

10,90 9,27
-15,00%
rilastil camoufl fond cccrpn20

rilastil

25,90 22,02
-15,00%
dermablend 3d 35 30ml

dermablend 3d 35 descrizione

26,99 22,94
-15,00%
avene couvrance fdt porcellana

couvrance fond de teint correcteur fluide

22,00 18,70
-15,00%
dermablend stick 45 45g

dermablend stick correttore

16,00 13,60
-15,00%
everon proteggi lab stick 4,8g

everon

6,00 5,28
-12,00%
 
 

Ti interessa anche.....